Se uno dei nostri sogni è una casa con un caminetto, la cosa più importante di cui occuparsi è la ventilazione. Non importa se acquistiamo un interno già arredato, un edificio allo stato grezzo, o se costruiamo la casa da soli, è una delle questioni chiave a cui ognuno di noi dovrebbe prestare attenzione. Quindi verifichiamo a cosa prestare attenzione quando si ventila il caminetto? Che aspetto ha? Ci sono cose sempre meno importanti quando si pianifica? Che cosa durante l'installazione e anche durante l'uso quotidiano? Leggete il testo qui sotto e scoprite come e in quale fase prestare particolare attenzione durante l'installazione del caminetto!

Un camino a casa - la giusta preparazione.

Nelle fredde sere d'autunno e nelle grigie giornate invernali, ognuno di noi sogna una tazza della propria bevanda preferita, sotto una coperta, in calze calde, seduto nel bagliore di un caldo camino. In queste visioni, tuttavia, vale la pena di ricordare gli elementi di sicurezza e di curare un po' di pragmatismo.

Allontanandovi dalle immagini idilliache, per un consiglio pratico, dovreste porvi la prima domanda: un caminetto ha sempre bisogno di ventilazione? Sì, è, infatti, una domanda essenziale. Il fumo che fuoriesce dal camino è pieno di sostanze che minacciano la nostra salute e anche la vita. Sempre più spesso si sente parlare di storie tragiche con il monossido di carbonio nel ruolo principale. Pur essendo su questo argomento, vale la pena di notare che almeno un sensore del Ciad dovrebbe essere installato in ogni casa. Non importa se abbiamo un caminetto o meno - la sicurezza deve sempre venire prima di tutto. Anche la distribuzione della ventilazione in tutta la casa è una necessità.

Griglia di ventilazione - è necessario averla?

La risposta è molto semplice. Sì, devi averla. Solo quando installiamo una griglia di ventilazione possiamo essere sicuri che il caminetto sia sicuro. Inoltre, garantisce anche che il caminetto svolga la sua funzione di riscaldamento nel modo corretto, cioè che non fumi negli ambienti, anche in caso di cattive condizioni atmosferiche e di forte vento. Inoltre, garantisce che non avremo difficoltà ad accendere il camino e che il combustibile in esso contenuto verrà bruciato in modo uniforme. Se parliamo di dissipazione del calore, vale la pena di utilizzare il principio "quale ventilazione del caminetto, quale la sua efficienza".

Corretta ventilazione del caminetto.

Una corretta ventilazione del caminetto garantisce la sicurezza e una combustione efficiente. Un ruolo importante nella sua installazione è svolto da un condotto di aspirazione dell'aria che ha il compito di fornire al caminetto aria sufficiente dall'esterno. Ciò consente il processo di combustione e di cottura. Il condotto di ingresso dell'aria deve essere condotto all'esterno per mezzo di tubi in alluminio destinati a questo scopo - si tratta di tubi ordinari, solo nelle versioni più grandi. Un'altra soluzione altrettanto adatta sarà costituita da tubi in acciaio zincato o in PVC.

L'intera struttura è solitamente collocata sotto il soffitto delle case seminterrate, a parete o a pavimento. Un'adeguata ventilazione del caminetto è anche responsabile della dissipazione uniforme e stretta del calore in tutto l'interno della casa. Anche la valvola di aspirazione e la valvola a farfalla sono elementi importanti durante l'installazione della ventilazione, che sono responsabili di una minore fuoriuscita di calore. Le manette sono solitamente posizionate nello spazio libero sotto il caminetto.

La presa d'aria, invece, è responsabile dell'aspirazione dell'aria necessaria per l'accensione del camino. Inoltre, protegge il condotto di ventilazione da pioggia, neve e altri fattori che potrebbero disturbare il processo di combustione. Ognuno di noi associa certamente la presa d'aria - queste sono le caratteristiche "tettoie" che si possono vedere su molti camini. La presa d'aria dovrebbe avere anche un filtro o una rete. La rete impedirà a insetti, roditori e sporcizia di entrare nel condotto, mentre il filtro pulirà l'aria in uscita dal camino.

Al giorno d'oggi, i caminetti nelle case sono una soluzione molto comune. Sono molto popolari per la loro sicurezza e per il fatto che sono praticamente esenti da manutenzione. La corretta costruzione del caminetto e la successiva manutenzione sono una garanzia del suo utilizzo per molti anni. È anche una soluzione economica ed ecologica, a condizione che sia la principale fonte di calore nella nostra casa.

Per ulteriori suggerimenti, visitate la sezione Consigli