I produttori di caminetti introducono nuove tecnologie di anno in anno. Permettono di bruciare velocemente, facilmente e senza problemi, ma non richiedono più tanto lavoro come prima. La cosa più importante è svolgere tutte le attività secondo le raccomandazioni del produttore e con attenzione all'ambiente naturale.

Il materiale che bruciamo nel forno dipende principalmente dal dispositivo con cui abbiamo a che fare. Le diverse possibilità e gli errori commessi dagli utenti inesperti sono discussi qui di seguito.

La tecnica del fumo nel camino - la legna è il materiale più popolare.

Il legno è la materia prima più comunemente usata per fumare nella stufa. Ha molti vantaggi preziosi e non comporta elevati costi di acquisto, rispetto ad altri possibili carburanti disponibili sul mercato.

Un altro vantaggio è che è molto facile acquistare questo tipo di materiale, in quanto è disponibile in molti negozi diversi e anche nelle stazioni di servizio.

Quale legna da ardere comprare?

Il parametro chiave nella scelta del materiale giusto è la sua umidità, che non dovrebbe superare il 20%. Pertanto, è sempre necessario stagionare il legno prima di utilizzarlo per l'affumicatura.

L'idea principale è quella di conservare il legno in un locale asciutto e arieggiato per almeno qualche mese o anche diversi anni. In questo caso è fondamentale un'adeguata circolazione dell'aria tra i tronchi sparsi.

È importante ricordarlo, perché il legno fresco appena tagliato avrà fino al 50% di acqua. Purtroppo, questo tipo di combustibile non va bene per la stufa perché crea uno strato di fuliggine, riduce l'efficienza dell'apparecchio e può anche portare a danni all'impianto del caminetto.

Altri preziosi consigli che vale la pena di prendere in considerazione sono

  • un buon combustibile dovrebbe contenere pochissima corteccia,
  • A causa dell'elevato contenuto di resina, un albero di conifere non è adatto alla combustione in forno,
  • Gli alberi da frutta sono un ottimo carburante,
  • I tronchi più grandi sono ottimi per fumare.

Fumare nel camino - consigli per gli utenti di stufe a pellet.

I pellet sono molto spesso utilizzati per i caminetti. Il processo di produzione di una tale materia prima è molto simile alla produzione di bricchette (che è un combustibile per alcuni dei dispositivi non disponibili nella nostra offerta).

Vale la pena di sapere che, dal punto di vista estetico, il cippato è molto più bello delle particelle di pellet. Il che per alcuni è anche uno svantaggio.

Anche in questo caso la materia prima deve essere conservata in modo adeguato, in quanto non deve bagnarsi. Non deve superare il 10%. Naturalmente, tale materiale può essere bruciato solo in un forno adeguatamente preparato con un alimentatore speciale.

Potete leggere di più sulle stufe a pellet nella sezione Riscaldamento.

Alcool etilico - fumare nei biocamini!

La tecnica di fumare in un camino tradizionale dipende anche dall'ambiente ecologico. A causa della presenza di uno smog molto elevato, alcune città hanno introdotto il divieto totale di fumare il carbone.

Un'alternativa a questa soluzione è un biocamino che brucia contaminato da etanolo. Questo tipo di carburante è facilmente reperibile per l'acquisto e può essere conservato a casa vostra senza ostacoli.

Il più grande vantaggio di un tale dispositivo è che non richiede alcuna installazione aggiuntiva. Tuttavia, è importante sapere che il camino non riscalderà la casa, ma avrà solo una funzione decorativa.

Le regole più importanti del fumo in un camino.

I principianti utilizzatori di caminetti con una giacca ad acqua o simili, molto spesso pensano a come fumare efficacemente in un tale dispositivo. Prima di tutto, la cosa più importante è attenersi a tutte le raccomandazioni del produttore e utilizzare solo il carburante destinato ad un determinato modello.

Non fumare mai materiali usati e vecchi mobili nel camino. Perché? Tali prodotti contengono vari tipi di adesivi e vernici, che non solo avvelenano la popolazione locale, ma possono anche influire sulla salute della nostra famiglia. Inoltre, la combustione in un camino con un materiale indesiderato può causare danni ai polmoni e al camino.

Le conseguenze possono essere molto gravi per noi, perché potremmo non solo finire con un mandato elevato, ma avremo anche un caso in tribunale. Pertanto, un'idea del genere dovrebbe essere abbandonata al più presto, perché risparmiando sul carburante giusto, si potranno fare ancora più danni alla salute e alle cose. Cosa è meglio fumare nel proprio caminetto? Naturalmente, solo carburante collaudato!