Prima ancora di iniziare a pensare a quale inserto per caminetto sarà il più redditizio nel nostro caso, dovremmo considerare il motivo per cui un caminetto chiuso potrebbe rivelarsi un'opzione molto più attraente nel nostro caso rispetto all'acquisto di un caminetto aperto. Va notato all'inizio che entrambe le soluzioni hanno applicazioni leggermente diverse.

Caminetto aperto e i suoi vantaggi

Se siamo interessati principalmente all'efficienza energetica, non dovremmo avere dubbi - non c'è alcuna possibilità che un caminetto aperto vinca con la sua controparte chiusa. La situazione è simile quando vogliamo riscaldare la stanza. Dopotutto, non ha un termocamino, il che significa che il calore generato è in grado di rimanere nella stanza solo per un breve periodo di tempo. Tuttavia, molte persone non nascondono il fatto che usano altri modi per tenere calda la loro casa. Sono di moda Stufe a CO efficiente anche quando non è collegato al caminetto. In tal caso, il caminetto può essere definito come una soluzione che ha principalmente una funzione estetica. Un camino aperto può essere protetto abbastanza bene da evitare qualsiasi pericolo per la casa o i suoi occupanti. Qui è necessario, soprattutto, fare in modo che il pavimento sotto il camino sia realizzato con l'utilizzo di materiali non infiammabili. Anche i materiali infiammabili non devono trovarsi nelle immediate vicinanze del caminetto.

Il camino chiuso e la sua specificità

Il termocamino è dotato di un inserto che lo rende un'efficace fonte di calore. È una soluzione in grado di riscaldare non solo una stanza, ma anche l'intera casa. Può essere utilizzato anche per riscaldare l'acqua, anche se è necessario investire in uno speciale inserto DGP e in una camicia d'acqua, che può essere combinata con il riscaldamento centralizzato. Qualunque sia il termocamino con cui avete a che fare, ricordate che sarà più efficiente di un caminetto aperto se si considera la produzione di calore.